Itininerari nei dintorni di Jesolo



Venezia in giornata

La città dei Dogi

Le escursioni a Venezia prevedono la partenza da Jesolo Lido con imbarco da Punta Sabbioni e trasferimento attraverso la laguna a bordo di un motoscafo. Lo sbarco è previsto, dopo circa 30 minuti, a Riva degli Schiavoni, in prossimità di Piazza San Marco. Nell'area marciana sarà possibile ammirare le bellezze storiche di Venezia, i principali monumenti della piazza e quelli situati nelle immediate vicinanze: ilPalazzo Ducale, il Ponte dei Sospiri, le Procuratie, la Biblioteca, l'Isola di San Giorgio, la Basilica della Salute e naturalmente la Basilica di San Marco, che è possibile visitare anche all'interno.

Passeggiando tra le calli potrai ammirare gli scorci suggestivi del centro storico, i canali e gli antichi palazzi veneziani e giungere sino al Ponte di Rialto, che maestosamente scavalca il Canal Grande. E proprio la navigazione di questo straordinario Canale è una delle più suggestive escursioni di Venezia. Fiancheggiando i magnifici palazzi che sontuosamente si affacciano sulla riva destra e su quella sinistra, potrai ammirare il fascino dell'architettura veneziana e respirare la grandezza di quella che fu la Serenissima Repubblica di Venezia. Per il pranzo potrai gustare i sapori genuini dei piatti delle antiche osterie e dei locali più moderni o andar per “bacari” e assaggiare i tipici “cicheti”. Ce n'è davvero per tutti i gusti e per tutte le tasche.

Il pomeriggio può essere dedicato a visite culturali, come al Peggy Guggenheim Museum, perfetto e molto interessante anche per i bambini, allo shopping o tante altre attività, fra cui un'escursione in gondola. Tra tante meraviglie e la straordinaria ricchezza storico-artistica di Venezia, il tempo vola e nel tardo pomeriggio arriva il momento di rientrare, con gli occhi carichi di emozioni e di sfondi affascinanti. Dopo una rilassante mezz'ora di motoscafo arriverai a Punta Sabbioni, per rientrare al Lido di Jesolo.




Cortina e le Dolomiti

Dal mare alla montagna

Partenza da Jesolo e dopo aver superato la cittadina storica di Vittorio Veneto (legata alle vicende della Prima Guerra Mondiale), si attraversa il Passo del Fadalto, al cui termine dove sarà possibile è sostare sulle rive del Lago di Santa Croce. Dopo aver superato Ponte nelle Alpi e Longarone si entra nel Cadore, distretto montano ricco di verde e di paesaggi suggestivi. Approssimandosi alla destinazione si possono scorgere alcune fra le più famose vette dolomitiche: il Sorapis, l'Antelao, il Pelmo e le Cinque Torri. Arrivati a Cortina sarà possibile fare un'escursione sul Monte Faloria, raggiungibile da Cortina grazie alla funivia. La vetta del monte offre una splendida vista panoramica su Cortina e sul territorio circostante, con le rosse Tofane, il monte Cristallo e altre mirabili vette. Durante il viaggio di ritorno fermatevi per una breve tappa presso il Lago di Misurina, tra i laghi alpini più suggestivi d'Italia (che dista da Cortina solo 30 minuti); arrivo a Jesolo.




Isole della Laguna di Venezia

Venezia è riconosciuta da sempre come una città d'arte di rara bellezza, impreziosita dai bellisimi scorci creati dai canali che la attraversano.
In pochi però conoscono la magia di navigare attraverso la Laguna che bagna la città dei Dogi, visitando le isole più importanti e particolari:

Murano è un isola situata a nord-est di Venezia, lungo il canale dei Marani. È composta da sette isolette minori divise da canali e rii, ma collegate tra loro da ponti. Tra i monumenti più importanti ci sono la chiesa dei Ss. Maria e Donato di stile veneto-bizantino costruita nel VII secolo e rifatta nel XII e la chiesa di S.Pietro Martire eretta nel XV-XVI secolo contenente dipinti di Paolo Veronese e Giovanni Bellini.È nota in tutto il mondo per la produzione di vetro soffiato.

Burano è un'isola abitata nella laguna di Venezia. È nota per la produzione di pizzi e merletti, nonché per le sue tipiche case vivacemente colorate. È collegata a Venezia (attraverso la gemella isola diMurano) tramite una linea regolare di battello che la collega pure a Torcello e a Treporti.Da non perdere Mazzorbo: il paesaggio solitario e discreto con gli ampi orizzonti lagunari, la bella Chiesa di S. Caterina del XIV sec. ed il parco pubblico realizzato nel vecchio cimitero circondato da uno storico muro.

Torcello è un'isola della laguna di Venezia delimitata a sud-ovest dal canale di Burano, a nord e a est confina con le formazioni paludose della Rosa e della Centrega. È sede di uno degli insediamenti umani più antichi della zona, essendo stata fondata tra il V e il VI secolo. La Cattedrale di Santa Maria Assunta fu ristrutturata nella forma attuale intorno all'anno mille. Prospiciente alla basilica vi è il cosiddetto trono di Attila. Il Ponte del Diavolo, situato nel canale d'accesso, conserva la caratteristica forma originaria priva di spallette.

L'isola dialoga da secoli con San Francesco del Deserto e Burano da una parte e Treporti e Punta Sabbioni dall'altra: è un luogo dove il turismo è prevalentemente locale, domestico, non invasivo. Dopo tanti anni di progressivo abbandono e degrado, la verde isola degli orti e dei vigneti ritrova il suo monumento più importante: la Torre Massimiliana. La stessa spiaggia, cioè il "bacàn", gode ora gli effetti del restauro che ha coinvolto questa parte dell'isola.

Pellestrina è una sottile barriera di oltre 11 chilometri sospesa fra mare e laguna e protetta dall'irruenza delle acque da una delle più poderose difese a mare che la Serenissima seppe realizzare per salvare la sua città: i Murazzi. Scogliera artificialeverticale verso la laguna e grondante verso l'Adriatico, fu costruita con blocchi di pietra d'Istria lavorati in forma grossolana per un tratto di circa venti chilometri fra quei litorali che sono la naturale difesa del patrimonio artistico, culturale ed economico che ha il proprio cuore in Venezia.

Un suggestivo itinerario che si sviluppa dal terminal affacciato alla grande Bocca di Porto che collega Venezia al mare, per poi inoltrarsi nei vasti orizzonti lagunari, attraverso gli antichi abitati del litorale di Cavallino. Una volta oltrepassato Canale Pordelio, si giunge al centro abitato di Treporti, con la chiesetta dai due caratteristici campanili, per poi proseguire, lungo gli argini di Valle Zanella, fino alla località Saccagnana, con la storica corte rurale del "Pra", su cui si affacciano una elegante villa rustica e l'antica chiesetta edificata dai primi abitanti dell'isola. L'itinerario si conclude a Lio Piccolo, in un paesaggio lagunare, caratterizzato dalle valli da pesca.




Designer Outlet - Noventa di Piave

 

Shopping tra le grandi firme della moda

Una visita a Noventa di Piave Designer Outlet è l'occasione ideale per combinare un'esperienza unica di shopping a tante altre attività di relax, cultura e divertimento, scegliendo tra grandi marche a prezzi ridotti fino al 70%. Non solo shopping: bar e ristoranti, area giochi per bambini e fasciatoi, ampio parcheggio con posti riservati ai disabili e alle mamme in attesa. Una giornata di relax per coccolarsi tra grandi firme a prezzi accessibili.